sabato 29 marzo 2014

LE NAZIONALI CHE ESISTONO... MA NON ESISTONO



La partecipazione di Gibilterra alle qualificazioni per gli Europei 2016 e il recente permesso di giocare partite amichevoli dato dalla FIFA alla rappresentativa del Kosovo mi hanno spinto a cercare quali sono le altre nazionali di calcio in giro per il mondo che, nel 2014, non hanno ancora un riconoscimento ufficiale e a scoprire le loro storie.

Innanzitutto va specificato che, da regolamento, ogni associazione calcistica nazionale capace di organizzare un campionato nazionale può richiedere l'affiliazione alla FIFA. La FIFA inserisce come paletti per l'iscrizione che si parli di nazioni ufficialmente riconosciute dalla comunità internazionale, che non possa richiedere di diventare membro più di una associazione per ogni nazione (con l'eccezione della Gran Bretagna per la quale sono autorizzate Inghilterra, Galles, Scozia e Irlanda del Nord separatamente), che la nazione sia da almeno due anni affiliata a una Confederazione Continentale (l'UEFA per le nazioni europee per esempio) e che vengano rispettati alcuni requisiti minimi (fra i quali la presenza di un campo di calcio regolamentare nel territorio nazionale e pagare la quota di iscrizione annuale).

Nel regolamento è inoltre previsto che regioni non ancora indip
endenti possano richiedere l'affiliazione alla FIFA con il permesso della nazione da cui dipendono.

Per la mia ricerca alla "scoperta delle nazionali perdute" sono partito da Wikipedia, che divide le nazionali non affiliate alla FIFA in sei categorie: Stati Ufficiali, Regioni Autonome o in cerca di autonomia e Stati Non Riconosciuti, Federazioni Regionali, Etnie senza stato, Micronazioni e Minoranze.

Ho deciso di prendere in considerazione le prime due voci, perché le altre o sono davvero troppo lontane dal concetto di “rappresentativa nazionale” e senza alcuna speranza di essere riconosciute dalla FIFA oppure è difficile capire se hanno davvero un interesse a svolgere attività ufficiale.

Le Federazioni Regionali rappresentano regioni all’interno di Stati nazionali che organizzano alcune partite a livello amichevole non mettendosi in contrasto con le proprie Federazioni Nazionali.

Le Etnie Senza Stato possono sperare di essere riconosciute a seguito di una qualche legittimazione a livello politico, come avvenuto per la Palestina riconosciuta dalla FIFA nel 1998. Altri esempi, molto lontani però dall’avere una nazionale ufficiale, sono i Rom e i Masai.

Le Micronazioni sono entità che si proclamano indipendenti ma non sono riconosciute dagli altri governi mondiali. Spesso sono formate da una famiglia o un gruppo ristretto di persone. Un caso limite per capire chi fa parte di questo tipo di nazioni è la storia, particolarmente curiosa, del Principato di Sealand che, se vi interessa, potete leggere a questo link:

Principato di Sealand

Per Minoranze si intendono le minoranze etniche come ad esempio gli armeni di Argentina o, per fare un esempio molto vicino a noi, gli italiani in Svizzera.

Una volta sgomberato il campo da queste quattro voci, concentriamoci sulle due più importanti.



STATI UFFICIALI 

Sono 8 le nazioni giuridicamente esistenti che non hanno una rappresentativa calcistica riconosciuta dalla FIFA: Città del Vaticano, Principato di Monaco, Tuvalu, Micronesia, Palau, Isole Marshall, Nauru, Kiribati.


CITTA’ DEL VATICANO

La federazione è nata nel 1972 e la squadra è formata da dipendenti vaticani che giocano nel campionato vaticano (la cui ultima edizione è stata vinta dall’Hermes Musei Vaticani in finale contro il Pantheon). Fra i vincitori del campionato negli anni passati mi piace segnalarvi le squadre “Servizi Tecnici”, “Servizi Economici” e “Tipografia Osservatore Romano”. Non essendoci un campo di calcio in Vaticano, le partite casalinghe si giocano sul campo dell’Oratorio di San Pietro, a Roma.



Risultati Migliori: 0-0 nel 1994 con una Rappresentativa di San Marino e un 9-1 con la Rappresentativa del Ministero degli Esteri della Repubblica Ceca.

Risultato Peggiore: 0-2 contro il Principato di Monaco il 22 giugno 2013.


MICRONESIA

Gli Stati Federati della Micronesia sono membri della Confederazione Oceanica e hanno partecipato ai Giochi del Sud Pacifico 2003. Non risultano partite disputate dopo il 2003.

Risultati Migliori: l’unica vittoria risale al 1999 nella Coppa della Micronesia, un 7-0 contro le Isole Marianne Settentrionali.

Risultati Peggiori: le due peggiori sconfitte sono arrivate ai Giochi del Pacifico 2003, 0-18 con la Nuova Caledonia e 0-17 contro Tahiti.

Aggiornamento 7 luglio 2015: la Micronesia è tornata prepotentemente alla ribalta delle cronache per la sua disastrosa ma allo stesso tempo memorabile partecipazione ai Giochi del Pacifico 2015 con la selezione Under 23. Tre sconfitte con 0 gol fatti e 114 gol subiti (!): 0-30 contro Tahiti, 0-38 contro le Fiji e 0-46 contro Vanuatu.


MONACO

Monaco, che spera di ottenere presto un riconoscimento ufficiale, ha giocato numerose partite nel corso di questo secolo arrivando seconda alla Coppa del Mondo VIVA per rappresentative non ufficiali nel 2006 (per intenderci, il torneo vinto più volte anche dalla Padania).


Risultati Migliori: 13-1 contro la Cecenia nel 2006 e vittorie di misura su Città del Vaticano e Tibet. Da segnalare anche un pareggio con Gibilterra nel 2002.

Risultati Peggiori: la finale della Coppa VIVA 2006, persa 0-21 con la Lapponia. Da segnalare anche un 1-7 col Kosovo nel 2006.


PALAU

La nazionale di calcio delle Isole Palau è un membro della Confederazione Oceanica anche se non gioca partite dal 1998.

Risultati Migliori: un doppio 7-1 nel 1998 contro le rappresentative micronesiane di Pohnpei e Yap.

Risultati Peggiori: 2-15 contro Guam ai Giochi della Micronesia del 1998.


TUVALU

Le Tuvalu sono isole del Pacifico. Pur non essendo affiliata alla FIFA fa parte della Confederazione Oceanica e partecipa quindi alle competizioni continentali. Detiene un particolare primato: poiché i Giochi del Sud Pacifico nel 2007 valevano come fase di qualificazione ai mondiali del 2010, sono la prima squadra non affiliata alla FIFA ad aver partecipato a delle qualificazioni mondiali. 


Risultati Migliori: un 4-0 contro le Samoa Americane ai Giochi del Pacifico 2011. Storico anche l’1-1 contro Tahiti (che ricordiamo partecipante alla Confederation Cup 2013) ai Giochi del Sud Pacifico 2007.

Risultati Peggiori: l’esordio assoluto nel 1979 con un 0-18 contro Tahiti ai Giochi del Sud Pacifico, e un 0-16 contro le Fiji ai Giochi del Sud Pacifico 2007.


ISOLE MARSHALL

Le Isole Marshall non sono iscritte né alla FIFA né alla Confederazione Oceanica. L’ultima amichevole risulta giocata il 26 marzo 2010.

Risultati Migliori: una rocambolesca vittoria 6-5 contro le Isole Cook nel 1999.

Risultato Peggiore: 1-7 all’esordio con le Fiji nel 1991.


KIRIBATI

Anche le Kiribati sono isole dell’Oceania non iscritte alla FIFA ma alla Confederazione Oceanica. E’ l’unico stato esistente ad avere una nazionale di calcio che non ha mai vinto una partita: 10 match 10 sconfitte, tutte ai Giochi del Pacifico e del Sud Pacifico.


Risultato Migliore: 2-3 contro Tuvalu ai Giochi del Sud Pacifico del 2003

Risultati Peggiori: 0-24 contro le Fiji e 0-13 contro Papua Nuova Guinea nei Giochi del Sud Pacifico 1979, 0-18 contro Vanuatu nei Giochi del Sud Pacifico 2003, doppio 1-17 contro Tahiti e Papua Nuova Giunea ai Giochi del Pacifico 2011.

NAURU

In un’isola in cui il motto è “Prima il volere di Dio” il calcio è ovviamente in secondo piano… e infatti Nauru non è iscritta né alla FIFA né alla Confederazione Oceanica. Detiene un record imbattibile: avendo giocato una sola partita e avendola vinta (2-1 contro le Isole Salomone nel 1994) è l’unica nazionale ad aver vinto tutte le partite disputate nella sua storia!


REGIONI AUTONOME, IN CERCA DI AUTONOMIA E STATI NON RICONOSCIUTI

Oltre a Gibilterra (Dipendenza d'Oltremare del Regno Unito) e Kosovo (la cui indipendenza non è riconosciuta dalla totalità della comunità internazionale), sono altre 17 le nazionali che possono ottenere riconoscimento dalle federazioni continentali in virtù del loro passato da regioni autonome o perché entità in fase di decolonizzazione, ma difficilmente - tranne rari casi -  possono sperare essere considerate dalla FIFA e quindi non possono partecipare ai mondiali: Groenlandia, Cipro del Nord, Tibet, Mayotte, Zanzibar, Reunion, Isole Marianne Settentrionali, Saint Pierre and Miquelon, Saint Barthelemy, Saint Martin, Bonaire, Sint Maarten, Guyana Francese, Guadalupa, Martinica, Niue e Wallis And Futuna.

La maggior parte di esse sono collettività e dipartimenti d’oltremare ancora in qualche modo legati alle rispettive nazioni colonizzatrici europee.


GROENLANDIA

La Groenlandia fa parte del Regno di Danimarca insieme alla Danimarca e alle Isole Far Oer, ma a differenza di quest’ultima non è al momento affiliata FIFA né associata della Confederazione Europea o di quella Nord Americana. La rappresentativa ha partecipato a numerosi tornei non ufficiali e recentemente è stato approvato dalla FIFA un nuovo terreno di gioco in erba sintetica nel territorio della Groenlandia che può essere un primo passo verso l’ufficializzazione della Nazionale. Fra il 2000 e il 2002 ha avuto come allenatore Sepp Piontek, ex giocatore del Werder Brema e della Germania Ovest, successivamente diventato un famoso allenatore alla guida di squadre quali Werder Brema, Danimarca (dal 1979 al 1990) e Turchia.


Risultati Migliori: 16-0 contro l’Isola di Sark nel 2003, 5-0 contro Gibilterra negli Island Games 1993, 4-1 contro il Tibet nel 2001, 0-0 contro le Far Oer nel 1983.

Risultato Peggiore: 0-6 all’esordio contro le Far Oer nel 1980, contro l’Isola di Guernsey nel 2005 e contro il Minorca nel 2009.


CIPRO DEL NORD

Cipro Del Nord (o Repubblica Turca di Cipro del Nord) è una repubblica autoproclamata riconosciuta solamente dalla Turchia, il cui territorio si trova nella zona settentrionale dell’isola di Cipro controllata dall’esercito turco dal 1974. Per questo motivo è molto improbabile al momento un suo riconoscimento da parte della FIFA, che però fin dal 1962 gli permette di giocare amichevoli contro altre nazionali (come accordato recentemente al Kosovo). La nazionale è di buon livello, avendo vinto due competizioni internazionali fra nazionali non riconosciute.

Risultati Migliori: 15-0 contro il Darfur nel 2012, vincitore della FIFI Wild Cup 2006 (finale vinta 4-1 ai rigori contro Zanzibar) e della ELF Cup 2006 (3-1 in finale con la Crimea). In quest’ultima competizione ha ottenuto anche un 10-0 contro il Tibet.

Risultati Peggiori: due 0-5 contro la Turchia nel 1962 e nel 1980.


TIBET

La nazionale del Tibet rappresenta il Governo Tibetano in esilio a Dharamsala, in India. La squadra ha esordito nel 2001 per iniziativa del giocatore danese Michael Nybrandt, che riuscì a organizzare una sfida fra Tibet e Groenlandia nonostante la pressante richiesta della Cina di non svolgere la partita. La partità fini 4-1 per la Groenlandia.


Risultato Migliore: 6-0 contro la squadra indiana Delhi XI e 2-2 col Bhutan nel 2007.

Risultato Peggiore: 2-13 a Milano contro la Padania il 7 maggio 2008. Non risultano partite dopo questa data.


MAYOTTE

l’Isola di Mayotte è un Dipartimento d’Oltremare Francese che si trova nell’Oceano Indiano. Negli ultimi anni ha disputato numerose partite contro altri Dipartimenti d’Oltremare.

Risultati Migliori: 10-0 contro il Saint Pierre And Miquelon nella Coppa dei Territori Francesi 2010 e 2-0 contro la Nuova Caledonia nella Coppa dei Territori Francesi 2012.

Risultati Peggiori: 1-6 contro Reunion nella Coppa dei Territori Francesi 2008, 0-4 contro il Madagascar nei Giochi dell’Oceano Indiano 2007.


ZANZIBAR

La situazione politica dell’arcipelago di Zanzibar è piuttosto complicata. Fa parte della Repubblica Unita della Tanzania ma ci sono forti spinte indipendentiste e la convivenza in un unico stato con il resto della Tanzania non è proprio tranquilla. Essendo un ex protettorato britannico il calcio è molto diffuso e praticato. Fino al 2005 ha fatto parte della Confederazione Africana, dalla quale poi è stato escluso.


Risultati Migliori: 4-0 contro il Burundi nella Cecafa Cup 2009 (il torneo più antico dell’Africa aperto a nazionali del centro est continentale). Ha vinto la Cecafa Cup nel 1974 (battendo la seconda squadra dell’Uganda 6-4 ai rigori in finale), nel 1994 (superando in finale la prima squadra dell’Uganda ai rigori, questa volta 6-5) e nel 2010 (sconfiggendo 1-0 in finale la seconda squadra della Costa D’Avorio).

Risultato Peggiore: 0-10 contro il Kenya nel 1961.


REUNION

l’Isola della Riunione è un Dipartimento d’Oltremare Francese dell’Oceano Indiano. E’ membro ufficiale della Confederazione Africana, partecipa ai Giochi dell’Oceano Indiano e alla Coppa dei Territori Francesi.

Risultati Migliori: 10-0 contro Saint Pierre and Miquelon nella Coppa dei Territori Francesi del 2010 e un doppio 9-0 contro le Maldive ai Giochi dell’Oceano Indiano 1979 e 1985.

Risultato Peggiore: 2-15 contro le Mauritius nel 1947.


ISOLE MARIANNE SETTENTRIONALI

Le Isole Marianne Settentrionali sono uno Stato Libero Associato agli USA (come Portorico per intenderci). E’ stata associata alla Confederazione Oceanica fino al 2009 e attualmente è associata alla Confederazione Asiatica.

Risultato Migliore: 12-1 contro Palau nel 1998 ai Giochi della Micronesia.

Risultato Peggiore: 0-9 contro il Guam nel 2007 nelle qualificazioni al Campionato dell’Est Asiatico e contro la Palestina nell’Asian Challenge Cup 2013.


SAINT PIERRE AND MIQUELON

Saint Pierre And Miquelon sono otto isolotti che formano una Collettività d’Oltremare Francese in Nord America. Non sono affiliati alla CONCACAF (Confederazione Nord Americana). Il 21 luglio 1997 questa comunità ha vissuto un momento storico organizzando nel proprio territorio un’amichevole contro ex giocatori francesi capitanati da Michel Platini (la partita finì 5-4 per i francesi).


Risultato Migliore: il 4-5 contro la squadra capitanata da Platini.

Risultato Peggiore: 1-16 contro la Nuova Caledonia nella Coppa Dei Territori Francesi 2012. Nelle sette partite disputate nelle ultime due Coppe Dei Territori Francesi non ha mai perso con meno di 7 gol di scarto (miglior risultato 0-7 contro la Guyana Francese).


SAINT BARTHELEMY

L’isola di Saint Barthelemy è una Collettività d’Oltremare Francese delle Antille dal 2007, mentre prima era un comune francese facente parte della Guadalupa. Attualmente risultano disputate solo due amichevoli.

Risultato Migliore: 0-3 contro Saint Martin nel 2010.

Risultato Peggiore: 1-8 contro Guadalupa nel 2012.

  
SAINT MARTIN

Saint Martin si trova nella parte settentrionale di un’isola caraibica ed è una Collettività d’Oltremare Francese. Ha l’autorizzazione per partecipare alle competizioni CONCACAF e ha partecipato a diverse qualificazioni per la Gold Cup senza mai raggiungere la fase finale.


Risultati Migliori: 3-0 contro Saint Barthelemy nel 2010.

Risultato Peggiore: 0-12 contro la Giamaica nelle qualificazioni alla Coppa dei Caraibi 2012.


SINT MAARTEN

Sint Maarten è la parte meridionale della medesima isola caraibica in cui si trova Saint Martin, ma a differenza di questa non è una Collettività d’Oltremare Francese, ma anzi è una nazione costitutiva del Regno dei Paesi Bassi insieme all’Olanda, ad Aruba e a Curacao. Ha il permesso di partecipare alle competizioni CONCACAF anche se dal 2000 non risultano partite di questa nazionale.

Risultato Migliore: Sint Maarten-Anguilla 4-0 nelle qualificazioni della Coppa dei Caraibi 1996. Nel 1993 ha partecipato alla Coppa dei Caraibi (valida come seconda fase di qualificazione alla Gold Cup) ottenendo un punto nella fase a gironi grazie a un 2-2 contro Saint Kitts And Nevis.

Risultato Peggiore: Isole Cayman-Sint Maarten 5-0 nelle qualificazioni della Coppa dei Caraibi 1994.


BONAIRE

Bonaire è un’isola caraibica Municipalità d’Oltremare dei Paesi Bassi. La nazionale si è formata in tempi abbastanza recenti e ha giocato solo amichevoli con altre squadre in orbita olandese.

Risultato Migliore: Bonaire-Curacao 3-1 nel 2011.

Risultato Peggiore: Suriname-Bonaire 8-0 nel 2012.


GUYANA FRANCESE

La Guyana Francese è un Dipartimento D’Oltremare Francese. Come per i casi precedenti, il suo legame diretto con la Francia le impedisce per il momento il riconoscimento della FIFA, ma viene concesso alla squadra di partecipare alle competizioni organizzate dalla CONCACAF (nonostante il territorio si trovi in Sudamerica). Sono originari della Guyana Francese Florent Malouda e l’ex portiere Bernard Lama.


Risultati Migliori: Guyana Francese-Saint Pierre and Miquelon 11-1 nella Coppe dei Territori Francesi 2012, Guyana Francese-Suriname 4-0 nelle qualificazioni alla Coppa dei Caraibi 1995 e Guyana Francese-Dominica 4-0 nelle qualificazioni alla Coppa dei Caraibi 2005. Ha partecipato alla Coppa Dei Caraibi 2012 ottenendo un prestigioso successo 2-1 contro la Giamaica nella fase a gironi.

Risultato Peggiore: Giamaica-Guyana Francese 5-0 nelle qualificazioni alla Coppa dei Caraibi 2005.


NIUE

Niue è una piccola isola del Pacifico, a livello politico liberamente associata alla Nuova Zelanda. A causa dei pochi fondi e della grande popolarità del rugby rispetto al calcio, questa nazionale ha giocato solo due partite nella sua storia, ai Giochi del Pacifico 1983, anche se risulta ancora iscritta alla Confederazione Oceanica.

Risultato Migliore: 0-14 contro Tahiti ai Giochi del Pacifico 1983.

Risultato Peggiore: 0-19 contro Papua Nuova Guinea ai Giochi del Pacifico 1983.


GUADALUPA

La Guadalupa è un’isola caraibica e Dipartimento d’Oltremare Francese. Alla nazionale è permesso di partecipare alle competizioni CONCACAF, nelle quali ha ottenuto anche buoni risultati.


Risultato Migliore: a livello di tornei è senza dubbio da ricordare l’ottima Gold Cup 2007, nella quale ha superato la fase a gironi in un gruppo con Canada, Costa Rica e Haiti per poi battere l’Honduras 2-1 nei quarti di finale e venire fermata solo dal Messico in semifinale (1-0). Come risultati, la più larga vittoria è un 13-0 con Saint Pierre And Miquelon nella Coppa dei Territori Francesi 2012 seguita da un 11-0 contro le Isole Vergini Americane nella Coppa dei Caraibi 2001. Da segnalare inoltre la sconfitta in finale nella Coppa dei Caraibi 2010, 5-6 ai rigori con la Giamaica.

Risultati Peggiori: 0-6 nel 1934 e 2-8 nel 1975, entrambe con la Martinica.


WALLIS AND FUTUNA

Wallis And Futuna è una Collettività Francese d’Oltremare formata dalle due isole di Wallis e di Futuna. La nazionale di calcio è inattiva dal 1995, ma precedentemente ha partecipato a sei edizioni dei Giochi del Sud Pacifico.

Risultato Migliore: Wallis And Futuna-Samoa Americane 5-1 nei Giochi del Sud Pacifico 1987.

Risultato Peggiore: Tahiti-Wallis And Futuna 13-0 nei Giochi del Sud Pacifico 1995, conclusi con 2 gol fatti e 37 subiti in quattro partite e ultima esibizione nella storia di questa selezione.


MARTINICA

Martinica è un’isola caraibica e Dipartimento d’Oltremare Francese. Anche alla Martinica è permesso partecipare alle competizioni CONCACAF dove, come la Guadalupa, ha ottenuto anche buoni risultati.


Risultati Migliori: la vittoria 6-5 ai rigori contro la Giamaica nella finale della Coppa dei Caraibi 1993, 16-0 contro le Isole Vergini Britanniche nelle qualificazioni alla Coppa dei Caraibi 2012, 7-0 contro la Dominica nelle qualificazioni della Coppa dei Caraibi 1997 e contro le Isole Cayman nelle qualificazioni della Coppa dei Caraibi 1992.

Risultato Peggiore: 0-9 contro il Messico nella Gold Cup 1993 (dove è riuscita comunque a ottenere un 2-2 contro il Canada).

5 commenti:

  1. Qua volevo segnalare un bel sito, www.fedefutbol.com (o net) che, purtroppo, ha chiuso i battenti nel 2012 (è rimasta solo una paginata iniziale di ringraziamento).
    Quand'era attivo, raccoglieva ed aggiornava tutti i dati di tutte le federazioni calcistiche, con tanto di magliette ufficiali (prima e seconda)!
    Fra le casacche, ricordo alcune particolari molto belle come quelle dei Valloni (giallo rosse con gallo) e dei citati Rom (nero verde con istrice stilizzato).

    Di Guadalupa, qui ricordata, mi sovviene la presenza di Angloma (permessa dal fatto - presumo - che la federazione è solo affialiata alla CONCACAF).


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato non sia ancora online... me lo sono perso.

      Su Angloma hai perfettamente ragione, c'era anche lui nella storica Gold Cup 2007!

      Elimina
  2. Stracomplimenti da parte mia al blogger di questa stupenda pagina calcistica! Sono anche io appassionato di "calcio minore" ed è stato bello leggere tutte queste info e curiosità in attesa di assistere dal vero ad una partita memorabile come ad esempio fu Balzers-Albpetrol Patosi (Coppa Coppe 1993) di cui io ero spettatore dal campo. Ciao!!!

    RispondiElimina
  3. Molto interessante. Complimenti per l'articolo.

    RispondiElimina